Cookies

30 dicembre 2018

29 dicembre 2018

mood: Erika e la cucina

E anche quest'anno, come già l'anno scorso, non sono riuscita a fare la ghirlanda di biscotti che mi riprometto ogni novembre... magari l'anno prossimo posso iniziare a pensarci da ottobre, così posso avere una possibilità di farla ed appenderla alla porta!
Non è bellissima??? 
Diciamo che in cucina non me la cavo più di tanto, e prima di cucinare qualcosa di diverso lo devo programmare con ampio anticipo, anche perché compro sempre gli ingredienti contati per quello che so mi servirà nella settimana... un altro buon proposito per il 2019 quindi forse può essere questo: più fantasia in cucina per risvegliare i palati ma con semplicità ♥

27 dicembre 2018

E quindi finalmente si riprend... Ah no 😂🎉

Il primo compleanno che passo a lavoro, ho sempre cercato di farmi dare il giorno libero, forse proprio da quando sono nel mondo del lavoro... se c'è una fortuna nell'essere nata due giorni dopo Natale è proprio questa! e quindi dopo le abbuffate delle feste, ecco che si riprende a mangiare (ma quando mai abbiamo smesso??)
in realtà dovrei davvero smettere di mangiare così tanto, ho una voglia di dolce smisurata, causata anche dall'allattamento che mi permette di trasgredire più spesso, però ora inizia l'anno nuovo, e come ogni gennaio siamo pronti a fare la lista dei buoni propositi. La inizio qui, dai: voglio ricominciare a volermi bene, a mangiare bene e a concedermi gli sfizi solo una volta alla settimana. Ricordo quando ho fatto la dieta, stavo davvero da Dio... ora invece? voglio sentirmi di nuovo così bene... e voi? qualche buon proposito per il 2019?

via IFTTT

26 dicembre 2018

🎄👑💖

Elena dai un bacino all'albero di Natale!
Presa in parola

via IFTTT

19 dicembre 2018

mood: a regali di Natale come siete messi?

oggi è mercoledì 19 e credo proprio che qualcosa non arriverà. quest'anno mi sono mossa un po' in ritardo coi regali di Natale e la maggiorparte li ho ordinati online, adesso temo fortemente che qualcuno non faccia in tempo ad arrivare... solo ora mi sta salendo un attimo di ansia ma cerco di farla passare non pensandoci!
a dirla tutta noi di regali non ne abbiamo fatti, a parte tra noi due e alla piccola Elena, per darle l'emozione di scartare qualcosa, devo dir la verità mi sono quasi rifiutata di spendere soldi. ho trovato molto carina l'idea di regalare la foto che hanno fatto all'asilo i fotografi, quindi nonni, zii e bisnonna sono sistemati facilmente in questo modo. anche gli amici si sono tirati fuori dall'argomento, mettendo nero su bianco l'intenzione di farli scambiare solo ai pargoli, cosa che naturalmente abbiamo apprezzato per risparmiare un bel po'.
comunque i miei regali quest'anno li ho scelti con attenzione... lo so che molti preferiscono le sorprese, anche a me piacciono tantissimo però quest'anno avevo necessità di alcune cose e le ho fatte passare per regali

Risultati immagini per guess GU2565
di questi avevo davvero bisogno, i miei attuali occhiali ormai hanno fatto il loro tempo, li ho da una cosa come 10 anni e non potevo davvero più aspettare! l'ottico mi ha detto proprio oggi che sono pronti, quindi andranno sotto l'albero, tanto qualche giorno lo posso aspettare. ho deciso di fare le lenti foto cromatiche perché gli occhiali da sole sono sempre nel cassetto, tanto vale usare sempre gli stessi
era da tempo che cercavo degli ombretti dai toni caldi e naturali, ho dovuto aspettare la palette di Clio, che seguo assiduamente da anni e che spero non mi deluda! ho letto tante recensioni ma alla fine ho deciso di "costruire" la mia combinazione personale, venerdì dovrebbe arrivare e non vedo l'ora di metterla sotto l'albero ♥
a Valencia mi sono comprata un pigiama, uno di quelli pucciosi con gli animaletti simpatici, e siccome il mio compleanno dista dal Natale la bellezza di due giorni ne ho approfittato e ho fatto passare anche quello come regalo

e voi invece sapete già cosa riceverete? o saranno tutte sorprese??

15 dicembre 2018

mood: Valencia
Sarà difficile
Lasciarti al mondo
E tenere un pezzetto per me
E nel bel mezzo del tuo girotondo
Non poterti proteggere
Sarà difficile
Ma sarà fin troppo semplice
Mentre tu ti giri
E continui a ridere ❤️

via IFTTT

adoro questa canzone di Elisa, forse mi porto un po' avanti coi tempi, ma so già che saranno dei pensieri che gireranno nella mia testa per anni, col patema e l'ansia di lasciar andare. non ci voglio pensare ancora!
Valencia è stata una bella sfida, un'esperienza che sicuramente tarderò a ripetere XD mi devo ancora riprendere, e ci sono ancora tante cose di Natale da gestire, pacchetti da fare, altro liquore da produrre, confezionare le bottiglie... mi sento male






9 dicembre 2018

1 dicembre 2018

mood: riepilogo delle puntate precedenti

ci sono stati alcuni mesi di silenzio in questo mio blog, mesi in cui sono stata fisicamente e mentalmente impossibilitata a scrivere ed è stato difficile prendere in mano la situazione, ma dopo lo sconforto iniziale fortunatamente ho accettato la situazione e sono andata avanti. a inizio Luglio sono caduta e mi sono rotta un legamento della mano. è stata dura da accettare, soprattutto perché avevo iniziato da poco più di un mese a lavorare in un ufficio dove mi trovavo abbastanza bene a livello di collaborazione tra colleghi, infatti alcuni li sento ancora. in ospedale ho avuto una mezzora di sconforto, me la ricordo bene... in lacrime mi chiedevo come avrei fatto col lavoro, con la malattia non mi avrebbero mai confermata, mi chiedevo come avrei potuto chiedere un giorno di permesso per il primo compleanno della mia piccola polpetta. poi la diagnosi e il certificato medico di un mese. un mese intero di malattia su un contratto di tre mesi, di cui lavorato solo uno... sapevo già che non mi avrebbero mai rinnovato il contratto, così mi sono messa l'anima in pace e mi sono presa il mio tempo e l'ho dedicato completamente alla mia famiglia. alla visita di controllo il certificato medico mi è stato rinnovato di un altro mese, con scadenza addirittura successiva alla scadenza del contratto... ci ho perso una possibilità, direte voi, oppure è così che doveva andare? sono contenta di come sono andate le cose, a parte la caduta, l'operazione, la riabilitazione, il dolore, il dover gestire una bambina di un anno con una sola mano. questa situazione mi ha allontanato da un ambiente lavorativo non sano, una gestione confusa e raffazzonata, uno stipendio che non arriva mai (e continua a non arrivare, dopo mesi e mesi di richieste). insomma, alla fine della fiera direte voi, ora come va? stiamo cercando di tirarci su dal fondo che abbiamo dovuto raschiare per colpa degli stipendi mancanti, ho ripreso in palestra, la mia seconda casa che finalmente dopo anni mi ha regolarizzato a livello contrattuale e forse le cose iniziano a smuoversi come aspettavo da tempo. che sia la magia del Natale?
a proposito di Natale, sono tanto incuriosita da questa "nuova" tradizione che si sta scoprendo anche in Italia, voi la conoscete? la mia bimba è piccina ancora ma mi piacerebbe iniziare a creare delle ricorrenze casalinghe e credo proprio che questa sia molto carina! vi lascio il link nella pagina di Camilla, che ne parla nel suo blog laminifactory
Risultati immagini per elf on the shelf
Non leggo mai gli oroscopi, però mi piace ogni tanto vedere se posso leggere qualcosa di attinente con la mia situazione attuale, oggi poi è primo Dicembre quindi mi pareva carino festeggiare l'inizio della fine dell'anno così!
CAPRICORNO
amore: incontrerete una persona speciale che aspettavate da tempo. (e già lo so chi è! ma è BABBO NATALE!!!)
lavoro: dopo un periodo burrascoso, saprete prendervi le vostre rivincite. (e già so anche questa, ci sto lavorando eheh)
salute: finalmente sarete soddisfatti e rilassati. Questo vi aiuterà a sentirvi in forma. (insomma... questo lo devo ancora verificare!)
Dai, adesso vi invito a leggere il vostro oroscopo nella pagina di Claudia QUI, anche se non ci credete eh!

26 novembre 2018

mood: aggiornamenti
la mia lista di lettura scarseggia di contenuti, negli anni ho ridotto all'osso i blog che seguo perché molti hanno abbandonato, non postando da tempi immemori, e quindi oggi mi faccio un giro nei collegamenti dei vostri blog e cerco qualche nuova lettura!
a proposito di lettura, so che le mamme mi potranno capire quando nominerò Roberta Cavallo, una collega mi ha prestato uno dei suoi libri più recensiti "Smettila di fare i capricci. Come risolvere i capricci di tuo figlio senza urla o sgridate, anche se pensi di averle già provate tutte"
Ovviamente alla soglia dei 16 mesi, quindi quasi un anno e mezzo, dire di averle provate tutte è un eufemismo... in realtà a parte cercare di imporsi sull'auto imposizione di una marmocchia che neanche si vede in terra non è che abbiamo provato tanto! partiamo dalla volontà di cercare di non usare le mani per insegnare, perché non sopporto l'uso della violenza in nessun campo della vita, tantomeno sui bambini che, per imitazione, è facile che la usino a loro volta. Non siamo ancora arrivati ai terribili 2 anni, però mi pare che in fatto di carattere non abbiamo lasciato nulla al caso, anzi ne siamo abbastanza forniti.
ragion per cui avevo già messo questo libro nel carrello, ma prima di acquistarlo ho preferito aspettare a leggerlo e vedere se è davvero illuminante come sembra, e al massimo me lo regalerò per Natale!
a proposito di Natale, come siete messi a regali?? noi siamo stati invitati ad una cena, prontamente annunciata su whatsapp su un gruppo chiamato Christmas & BBQ Party, quindi credo che opterò per regalare ai proprietari di casa una bottiglia del mio liquore preferito, quello al cioccolato. voi direte và che brava, sa fare il liquore al cioccolato. no no non esageriamo... ci proverò, vediamo cosa ne uscirà!! vi lascio il link del tutorial di Benedetta Rossi che ha pubblicato qualche tempo fa su Instagram e che mi ha dato l'idea. Enjoy!

Credit: @Benedetta Rossi

Già un anno è passato... Il tempo vola ❤️💕


via IFTTT

23 novembre 2018

mood: pour parler
credo abbiate capito che ormai ho ben poco tempo da dedicare al blog... in realtà no, il tempo ce l'ho anche, il problema è impiegarlo nel migliore dei modi! da settembre faccio slittare a data da destinarsi il momento in cui, nell'ordine, creo un menù settimanale/faccio una bella spesa/cucino. Si perché non so se voi siate come me (ditemi di si!! ché mi sento meno sola) ma io seguo un sacco di pagine di cucina, su Instagram, su Facebook, su Youtube!! e non è vero che ne faccio una, di quelle ricette... cioè dai, in realtà qualcuna la metto anche in pratica, ma puntualmente si presentano i seguenti problemi: - qualche ingrediente è diverso da quelli richiesti (che so, ti chiede uova grande ma io ho solo quelle medie) - sbaglio grandezze delle teglie (avete idea di cosa voglia dire preparare l'impasto per una tortiera da 22cm e stenderla in una da 25cm?? ecco, io si, purtroppo!) - sbaglio forma delle teglie (eh sì, perché succede anche questo!) - non ho tempo per finire la ricetta (e quindi qua niente, la ricetta esce, però io arrivo in ritardo a lavoro)
oddio, avevo un sacco di cose di cui scrivere, ma perché se non me le segno mi dimentico di tutto? anche voi avete perso la memoria da quando siete diventate mamme? no, ai papà non lo chiedo perché secondo me sono esenti mannaggia a loro!
questo black friday non mi è piaciuto molto, sarà che Amazon mi ha preso in giro con sta black week, e invece neanche un prodotto del mio carrello è scontato. forse però la verità è che non posso spendere e spandere, nonostante abbia profondamente bisogno di roba da mettere. cioè ragà, non ho più un caz da mettermi!! solo che quando non sei genitore non ci pensi mica, ma i bambini non si possono vestire con le cose dell'anno passato, perché è ovvio che non ci stanno più dentro, e quindi è un continuo acquisto di roba, pantaloni/maglie/calze/SCARPE! cioè le scarpe per bambini costano UN BOTTO DI SOLDI! 

mi sono arrivate centoquindici mail che mi avvisano degli sconti, perciò appena smonto si va a fare un giro, il mercoledì c'è educazione fisica e non abbiamo ancora comprato la tuta, perché ovviamente quelle bellissime dell'anno scorso mica si possono riusare, anzi sono già negli scatoloni, ché chissà se ci serviranno tra qualche anno.
ma ditemi un po', vi piace questo mio nuovo sfondo? e i colori? l'autunno è proprio la mia stagione preferita 

17 novembre 2018

Ti assicuro che non sto toccando il gatto... vedi? è la cesta! sto solo toccando la cesta 😇 chi ha mangiato carne di volpe? 🦊

lo so che mi prende in giro... mi guarda con quell'espressione da "ti mangio la pastasciutta in testa" e se la tenta. meno male che la gatta è un angelo, da quando c'è Elena mi sembra più dolce! i miracoli eh :)

via IFTTT

13 ottobre 2018

11 ottobre 2018

❤️ Grazie @bea_cremedecassis Elena sarà unica all'asilo col suo nuovo zainetto di @oceanandcompany

Ho iniziato a desiderarlo già quest'estate, uno zainetto personalizzato per Elena... adoro le cose fatte a mano, ancor di più se sono realizzate da ragazze che mettono tanta passione in quello che fanno!
Ho conosciuto Bea diverso tempo fa su Instagram, ho iniziato a seguirla perché aveva un bimbo un pochino più grande di Elena e ascolto sempre attentamente i suoi consigli, perché da buona maestra d'asilo diciamo che un pochino se ne intende :D se non la conoscete fate un salto nel suo baby shop Ocean&company, sono sicura che vi innamorerete delle cosine belle che realizza ♥
Vi piace lo zainetto che ho scelto?? 

via IFTTT

9 ottobre 2018

22 settembre 2018

1 settembre 2018

19 agosto 2018

17 luglio 2018

17 giugno 2018

14 giugno 2018

mood: news

La forchetta appiccicosa mi mancava, non capisco come mai visto che era pulita. vabbè, oggi scrivo mentre mangio, mi sono portata la schiscetta, come dice qualcuno. io lo chiamo tupperware, ma forse è troppo specifico e allora lo chiamiamo pranzo al sacco, meglio conosciuto come mi-è-rimasto-qualcosa-da-ieri-a-cena-e-me-lo-sono-portata-a-lavoro. Lavoro? chi ha detto lavoro? IOIOIO!!


ecco la novità che tanto aspettavate, quella per cui non dormivate la notte! ho finalmente trovato un lavoro full time... lo aspettavo da 5 anni, da quando la mia capa in ufficio mi aveva assunto prima a 20 ore, poi a 18 (cioè anziché andare avanti si torna indietro), poi a 25 e infine a 30... da qui la necessità di lavorare anche in palestra. Ora invece posso arrivare in ufficio alle 8.45 e andarmene via alle 18, un'ora di pausa pranzo e me ne torno a casa.
lo so che per tante persone è un normale turno di lavoro... ho sperato in tutte le lingue del mondo e anche dell'universo che fosse continuato e non spezzato, mi è stata data libertà e quindi ho preferito non tornare a pranzo a casa, e quindi eccomi qui, a scrivere con la forchetta appiccicosa in una mano.
abbiamo fatto domanda per l'asilo per il nuovo anno scolastico, quindi a settembre ci sarà un'altra novità, la nostra polpettona non rimarrà a casa con la nonna, come sta succedendo ora, ma avrà la possibilità di essere seguita e stimolata dalle maestre... per me è un pensiero in meno, perché dover ancorare una nonna, con relativa bambina, a casa perché non può uscire causa impedimenti architettonici (leggi: scale) non mi sta facendo impazzire... speriamo che questi mesi volino!!
Ah ma non vi ho detto nulla del lavoro! sono impiegata presso una ditta che vende e installa impianti di illuminazione led e domotica... vi dico solo una cosa: i colleghi sono tutti maschi. finalmente non ho più a che fare con colleghe e cape mestruate
beh ma non mi avete detto niente a proposito delle foto di Instagram... vi piacciono??
eh? eh? eh???
ho messo l'automatismo che dopo un'ora circa dalla pubblicazione su IG vengono pubblicate anche qua! erano anni che ci provavo, e ora finalmente ci sono riuscita! toh vado a prendermi il caffè post pranzo e poi si torna a lavoro!


10 giugno 2018

9 giugno 2018

6 giugno 2018

Mood: sonno o son dest... Zzz

Oggi sono stanchissima, devastata, distrutta, uno straccio. L'ho detto che sono stanca? La polpettona, ha detto la pediatra, pesa 9 kg e 350 grammi, ma secondo me la bilancia non era ben bilanciata perché a me dopo 5 minuti che la tengo in braccio mi pare di reggere un quintale di morbidezza. Vabbè ma di che mi lamento, neanche io sono mai stata un fuscello da piccola (ah beh perché adesso invece si. eh.) e poi dico sempre che i bambini magri non mi piacciono, li preferisco paffuti belli soffici, tutti da mordicchiare
Dicevo, la ragazzina fiuta le sensazioni e ha notato aria di cambiamento già da lunedì sera, così ha ben deciso di rompere i balloon e di svegliarmi infinite volte la notte. Ha deciso di fare così anche stanotte, verso le 5 si è pure svegliata e neanche un pieno di latte le bastava... ha però deciso di addormentarsi in una posizione comodissima che ancora non avevamo provato, ovvero lei seduta sul letto e con la testa appoggiata sulla mia pancia. una novità da riproporre sicuramente per dormire sonni sereni (lei, io ovviamente no). Vabbè dai mo vi lascio a farvi i fatti vostri, che io finalmente con questa mia energia posso mettermi anche a compilare la domanda per l'iscrizione al nido per il prossimo anno scolastico. eh si, ci sono un po' di cose di cui dobbiamo parlare, ma le lascio al prossimo post!

21 maggio 2018

mood: lunedì e shopping

Finito il weekend, ci rimettiamo in moto su quelle che sono le nostre attività preferite del lunedì: SHOPPING!
Si perché se c'è qualcosa che mi aiuta in una giornata notoriamente NOT, in particolar modo oggi col cielo grigio e la pioggia, è entrare su amazon, su Maison du monde e riempire il carrello di cose che mi servono assolutamente!
capita anche a voi di avere periodi in cui vi fissate su qualcosa che dovete comprare pena l'infelicità eterna? ecco, questi due libri di favole mi hanno colpita appena li ho visti... ero in libreria per comprare un regalo per un bambino figlio di amici e li ho visti, la copertina di vellutino morbido, bella rigida. Sono mesi che vorrei leggere a Elena delle favole, e anche se non capisce le storie credo che creare un rituale per la nanna possa aiutarla ad acquisire un ritmo che ora è un pochino sfasato
su questa ci sto dietro ormai da un po', forse saranno due annetti... la mia idea è quella di appenderla sul muro al di sopra del lettino in cameretta, in modo che possa farle compagnia durante la notte o finché non andiamo tutti a letto... ho già visto che adora quella in camera di mia sorella, che ha un semplice filo di lucine bianche natalizie tutto attorno al letto, e lei ne rimane incantata 
purtroppo ho anche un marito che si vuole intendere di cose femminili più di me, e quindi ogni santa volta che propongo di comprare qualcosa per la cameretta ahi apriti cielo! perciò ho iniziato da qualche mese a questa parte ad acquistare per conto mio... e finora non ho sbagliato un colpo 

16 maggio 2018

mood: welcome back

momento ansia: aggiornare il blog. mille dubbi mi assalgono, oddio cosa scrivo, come posso iniziare, di cosa parlo? 
ho fatto pulizia ieri! ho ripreso in mano il mio blog, che giaceva abbandonato in un angolo del mio cuore, ho spolverato tra i blog abbandonati, ho messo il follow a nuovi blog e ho rinnovato la grafica. che dite, possiamo ricominciare?
B U O N G I O R N O ! 
sono stata assente un pochino, devo ammetterlo. vorrei dedicare più tempo a scrivere, mi impegnerò, lo prometto. croce sul cuore!


Nel mio ultimo post, scritto lo scorso giugno, mi vedevate delirante discorrendo sulle vestaglie da notte. a un anno di distanza vi posso dire che sì, le ho comprate, e no, non le ricomprerei mai e poi mai. comodità a parte (perché questo lo devo ammettere, sono fottutamente comode), hanno causato non poche raccomandazioni di amici che sono venuti a trovarmi a casa dopo le dimissioni, a partire dal più semplice "riprenditi" (stavo benissimo a parte la sciatica e la ferita), al più impegnativo "dai ragazzi, vedrete che andrà meglio piano piano" (ma di che?). tutta colpa di quelle schifo di vestaglie che mi invecchiavano e mi facevano sembrare costantemente stanca e sciupata.
Cooomunque, partiamo dal principio. data presunta 24 luglio, il giorno dopo tutta contenta vado a fare un tracciato di controllo. no signora, lei non torna a casa, la tratteniamo per controlli, ha la placenta bassa e vogliamo farle una ecografia. COSA? MA CHI, IO?? boh vabbé, mi porti la valigia? no anzi non portarmela, vai a pranzo, porta la valigia a mamma che me la porta più tardi. ok ce la possiamo fare. ricoverata a mezzogiorno, ovviamente con la mia fortuna a che ora avevano passato il pranzo? ma alle 11.30, che domande! quindi niente pranzo, se non un paninetto tristissimo all'olio e due pere. vabbé. l'ecografia me la fanno stasera? eh no signora, le ecografie le facciamo solo al mattino, quindi domani. eh vabbé però cheppalle. 26 luglio ecografia, eh niente signò, facciamo il cesareo. COME CESAREO! VOLEVO FARE IL PARTO IN ACQUA, io. eh no, niente parto in acqua. o così o pomì. ehvabbé!
e quindi niente, il 27 luglio (27.07.17 chi se la dimentica più!) siamo diventati mamma e papà di Elena. e questo è il mio "piccolo" impegno quotidiano che mi tiene piena la mente e occupate le braccia (e anche le tette, se dobbiamo proprio dirla tutta)