Cookies

16 maggio 2017

mood: si cresce!!

Approfittiamo di uno dei pochi momenti di tranquillità e solitudine in casa, momento magico per aggiornarvi un po' sulle novità di questi ultimi mesi! (in sottofondo Mozart, dicono che bisogna farla ascoltare alle pance e in effetti mi rendo conto che la musica è di Suo rispettabilissimo gradimento, perciò non ci facciamo mancare nulla)
La pancia cresce, con sembra tanta incredulità di chi mi incontra per strada ("ma quant'è cresciuta?!" eh, sai,  si suppone che ci sia una personcina dentro e che ancora debba crescere altri 2 mesetti prima di entrare in questo mondo di pazzi).. sono contenta di non aver preso centordici chili ma l'idea del diabete gestazionale mi stava procurando moltissime ansie (inutili per fortuna), tutte colmate, non c'è neanche il bisogno di dirlo, da paste, pizzette e gelati.. insomma, la coerenza proprio!!
Qualche giorno fa siamo andati ad un incontro del corso preparto e alla fine della lezione ci hanno fatto visitare le sale parto.... mai cosa fu più sbagliata!! credevo che vederle mi avrebbe fatto sentire più tranquilla, ma invece ho avuto l'effetto contrario.. tutte che mi dicono di non preoccuparmi, ma io lo so, LO SO che sarà terribile e ho una fifa che non riesco a superare, legata non tanto al dolore del momento ma al famigerato taglio.. brr mi vengono i brividi solo a pensarci. Ancora ci vuole un po' prima che arrivi il nostro momento, dobbiamo ancora preparare la valigia e lavare tutto il corredino, comprare l'armadio per le sue cosine che, nonostante la grandezza, iniziano ad accumularsi. Nel mentre Sua piccolezza naviga nella mia pancia, scalciando e svelando doti di nuotatrice provetta al pari di un'anguilla che richiede maggior spazio.

14 marzo 2017

mood: un po' di novità!

Dopo questo lungo periodo di silenzio mi sembra doveroso aggiornarvi sugli sviluppi.. E CHE SVILUPPI! inaspettati sicuramente per chi non mi vive tutti i giorni su Facebook, nonostante non sia propensa a condividere sui social tutta la mia vita privata.
Ebbene, da fine Ottobre posso definirmi Nuova Abitazione che ospita un Inquilino di tutto rispetto.. un Inquilino insostituibile, unico e raro come ognuno di noi... o in una sola parola Mamma anche se non ci siamo ancora conosciuti!
beyonce babies twins pregnant oscars weekend
Questa nuova condizione, che al suo inizio ci ha fatti piombare in uno stato confusionale, riassunto dall'espressione OHCA**O, si è rivelata con un ottimo tempismo, quello del licenziamento, a cui sono scampata per un pelo!
Come vi aggiornavo nell'ultimo post, il nostro futuro (mio e delle mie colleghe) era sintetizzato in pochi ma semplici concetti:
- demansionamento da lavoro di ufficio a lavoro di commessa, con tutto ciò che ne comporta, quindi lavoro su turni, spezzati, festivi e quant'altro
- mancanza di garanzie sul lungo periodo
Ecco, stocazzo! Voi avete ricevuto qualche chiamata in servizio? No? Nemmeno noi.. eppure ci era stato dato per scontato il passaggio aziendale, seppur con ben poche sicurezze sul lungo termine. 
Tutto questo si è trasformato a fine febbraio in una lettera di licenziamento per ognuna delle mie colleghe, tranne per me perché, come mi è stato prontamente richiesto, mi sono messa prima per un mese e mezzo in ferie e poi in maternità a rischio, in modo che "ti paghi l'INPS" (cit).
E quindi siamo così, con un pancino ancora poco visibile di 5 mesi, una casa finalmente nostra in fase di arredo e un lavoro sul filo del rasoio.. come si dice, se non siamo incasinati non ci piace!!