Cookies

31 maggio 2007

Cara bella gente, buona sera..
vabbè adesso io me ne vado a casa ma era per salutarvi.. con la Cri che festeggiava perchè i Finley non hanno messo Cagliari tra le loro tappe - stai tranquilla che aggiorneranno le tappe.. non ti preoccupare.. buauaua - e che cercava di capire il favoloso libro che mi sono comprata - comunque è "Il ritratto di Dorian Gray" di Oscar Wilde.. oh guà che sono solo culturosa - vabbè ora me ne vado, oggi ho preso in anticipo la Red Bull per vedere se duro sino a stanotte ma ho già sonno..


buonanotte a tutti ma prima buono studio - psicologià vomito.. bleah -  domani gli esiti.. non vedo l'ora di consultarli.. speriamo bene.. baci!

2 commenti:

  1. utente anonimo31 maggio 2007 19:13

    Allora io quel libro lo conosco nei minimi dettagli, addiritura nelle singole battute di ogni capitolo.

    Per un periodo l'ho addiritura odiato (come tutte le cose che si fanno controvoglia a scuola).

    Conosco anche gli argomenti principali/base che sono incentrati all'interno del libro ( vedi ascetismo, dandismo, l'800, il periodo vittoriano...).

    Porca miseria, ora che ci penso, la Worthwoth non poteva metterci questo libro, che almeno non rasenta la diffusa disperazione, che invece regna nei suoi libri scelti per essere anlizzati [purgaa ad oltranza].

    Ad ogni modo, se qualche cosa non ti risulta del tutto chiara, bhè basta chiedere, caVa.


    Go Young and beauty!!!!

    [ora ti chiederai cosa centri sta frase, leggendo il libro capirai....]

    RispondiElimina
  2. utente anonimo31 maggio 2007 19:21

    dimenticavo l'altro giorno in pulman, tornando dall'esame di letteruatura italiana, c'erano delle ragazzine adolescenti sedute alle mie spalle, che discutevano animatamente su come si dovesse scrivere una parola italiana.

    Praticamente ho passato l'intero tragitto da piazza matteotti sino a casa mia con queste regazzine che affermavano diverse teorie sul modo di scrivere, per l'appunto questa parola...

    che era STASERA!!!

    sisi, semplicemente la parola STASERA.

    Una rappresente di questo circolo cltirale affermava che la parola STASERA si dovesse scrivere così: STA SERA - cioè staccato xkè sta( significa "questa", e sera, vabbè significa sera).

    la mia faccia era tt un copione di un film di quentin tarantino.

    -.-



    (anche lucia all'esame di letteratura inglese mi pone qst domanda:

    -ma C'E' si scrive staccato???????????????????????)



    io: -.-

    occhiataccia!


    Per oggi ho scritto abbastanza, nn ti scrivo + per un mese.

    RispondiElimina